Header Ads

Nuova Fiat 500 berlina

Nuova Fiat 500 berlina


Nuova Fiat 500 berlina

Posted: 14 Sep 2020 09:56 AM PDT

Silahkan membaca berita terbaru tentang otomotif berjudul Nuova Fiat 500 berlina di website Batlax Auto.


La Nuova 500 berlina La Prima è equipaggiata con il raffinato tetto panoramico in vetro: una vera e propria "finestra sul cielo", che consente d'"inondare" l'abitacolo di luce, accrescendo il comfort di guida e il benessere a bordo. Oltre al tetto panoramico, la Nuova 500 "la Prima" berlina si contraddistingue nella parte posteriore per il portellone e per l'inedito spoiler, oggi più pronunciato, che migliora l'efficienza aerodinamica. Il modello è disponibile in tre livree esclusive ispirate agli elementi fondamentali della natura: Ocean Green (micalizzato) che rinvia al mare; Mineral Grey (metallizzato) alla Terra; e Celestial Blue (tristrato) al cielo. Il tutto impreziosito da fari full led, cerchi da 17" diamantati, inserti cromati sui finestrini e sulla fiancata, e rivestimento interno in eco-leather che avvolge cruscotto e sedili.


 


Equipaggiata di serie con i più innovativi sistemi ADAS "Advanced Driver- Assistance Systems"  - come  il sistema iACC (Intelligent Adaptive Cruise Control) che frena o accelera, facendo attenzione agli ostacoli che incontra; il Lane Centering che mantiene la vettura al centro della corsia, a condizione che siano correttamente rilevabili le linee di demarcazione della stessa; l'Intelligent Speed Assist che legge i limiti di velocità rilevabili e suggerisce al conducente di impostarli; l'Urban Blind Spot che attraverso sensori ultrasonici controlla gli angoli ciechi e avvisa con un segnale luminoso triangolare se ci sono dei veicoli in avvicinamento; l'Attention Assist che, mediante avvisi sul display, consiglia di fermarsi e di prendere una pausa quando si è stanchi e i sensori a 360 gradi che offrono una drone view per evitare tutti gli ostacoli, quando si parcheggia e nelle manovre più complesse - la Nuova 500 "la Prima" berlina è, l'unica nel suo segmento, dotata di guida autonoma di livello 2 e presenta  il nuovo sistema di infotainment UConnect 5: TFT 7'' Display, Radio 10.25'' Touch Screen NAV, DAB, Wireless CarPlay / Android Auto, con la Uconnect Box preinstallata di serie a fornire la suite di innovativi servizi connessi Uconnect Services, al debutto con la Nuova 500 "la Prima" cabrio e berlina, come l'aggiornamento delle mappe "Over-the-air" o la possibilità di interagire con la propria auto grazie alla tecnologia di assistente vocale Amazon Alexa.


 


Ma sono l'autonomia e i ridotti tempi di ricarica a fare la differenza: l'autonomia della Nuova 500 è fino a 320 km con ciclo combinato WLTP e fino a 458 km con ciclo urbano grazie alle batterie litio ione che hanno un'energia installata di 42 kWh. Per ottimizzare i tempi di ricarica, la Nuova 500 "la Prima" berlina ha di serie il sistema di ricarica fast charge in corrente continua fino a 85 kW che consente di ricaricare la batteria in tempi molto brevi. Ad esempio, per una riserva di energia sufficiente a viaggiare per 50 chilometri in percorso urbano – più di quanto necessario in un utilizzo medio giornaliero – sono necessari solo 5 minuti, letteralmente il tempo di un caffè. E sempre grazie al fast charge, è possibile ricaricare la batteria fino all'80% in appena 35 minuti.

Terima kasih karena telah membaca berita tentang https://ift.tt/33qRe50, jika berkenan silahkan baca berita lainnya di website kami.

Moving a 1904 Mercedes 60 HP Simplex

Posted: 14 Sep 2020 09:27 AM PDT

Silahkan membaca berita terbaru tentang otomotif berjudul Moving a 1904 Mercedes 60 HP Simplex di website Batlax Auto.





Almost silently, the huge cage of the crane system in the atrium of the Mercedes-Benz Museum lowers its valuable freight from the top level down to the ground floor seven storeys below. The spectacle is a majestic one to behold and is perfectly suited to the high-gloss, deep-red Mercedes-Simplex 60 hp touring saloon that dates from 1904. The entire, riveting procedure takes barely five minutes. This was the climax of a technical masterpiece lasting several hours, which experts from the museum and the special logistics company Scholpp completed in mid-August.

This Mercedes Simplex 60 hp is the oldest original car amongst the 160 vehicle exhibits in the permanent exhibition that has ever left the museum for an extended period. The top-of-the-range model produced by the former Daimler-Motoren-Gesellschaft (DMG) was once a key object of enthusiasm in the highest social circles. The owner of this particular luxury touring saloon was none other than Emil Jellinek, the inventor of the Mercedes brand name. Until the end of the current year, that magnificent car will be the star of an exclusive event at the Mercedes-Benz Classic Centre in Fellbach near Stuttgart, which will focus on the history of the Mercedes-Benz S-Class. Prior to that event, the experts at the Mercedes-Benz Classic workshop will examine the car meticulously.

State-of-the-art crane technology

The Mercedes Simplex 60 hp is normally to be found in its allotted space at the Mercedes-Benz Museum in the room bearing the title Legend 2: Mercedes – Birth of the Brand. In that location, the touring saloon is presented like a priceless jewel on a faceted, shiny black inclined surface, where it attracts many delighted visitors. Preparing its journey to the new location was a logistical challenge. This was because the luxury vehicle weighing around 2.2 tonnes had to be lifted from its four steel support points without putting any strain at all on the surface of the slope. "This was the first time we have used a mobile mini-crane from Scholpp to manoeuvre the car out," says Benedikt Weiler, curator of the Mercedes-Benz Museum, explaining the procedure. The compact lifting gear is mounted on rubber tracks and can move up to eight tonnes.

On the day the touring saloon was moved, the special-purpose lifting gear was first raised to the level of Legend 2 using the museum's permanently installed crane system. The hooks of the twelve ropes were visible in the ceiling of the atrium. In line with the desired orientation, four of the cables were lowered and attached to a huge transport cage. The cage had previously been moved on air cushions from the museum depot into the atrium by the team. To prevent damage to the terrazzo floor, robust rubber mats were additionally used. The crane system was originally planned and built especially for the museum and can lift 40 tonnes with the transport cage. The crane cage is 15 metres long, 4 metres wide and weighs around 20 tonnes. This leaves a maximum payload of around 20 tonnes – which is sufficient even for the large buses and trucks found in the museum.

"The crane system is the heart of our vehicle logistics activities. When the museum was opened, we used it to move all the vehicles, including the large touring coach, into the museum. And since then it has been used regularly around two dozen times a year," explains Benedikt Weiler. The crane operations always take place on Mondays, because that is when the museum is closed to visitors. "This gives us a maximum time frame from 6 p.m. on Sunday evening to 7 a.m. on Tuesday morning," the museum's curator continues. The 60 hp Mercedes Simplex also left the museum on a Monday.

Careful planning and meticulous implementation

Once the mobile mini-crane and other lifting gear had arrived and been set up at the Legend 2 level, the tricky part began: following a carefully choreographed sequence, a special lifting device, consisting of two parallel steel tubes, was locked in place under the rear wheels of the Mercedes Simplex 60 hp, while the front axle was attached to a powerful forklift truck by means of sturdy straps. As the crane carefully took the load, the forklift raised its forks in minute increments. Centimetre by centimetre, the touring saloon was lifted off its stand and floated freely in space before being moved about five metres to the side and carefully deposited on the museum floor. The preparations in the depot, at the stand and around the car took about eight hours. The actual lifting and lowering procedure of the touring saloon was completed in only ten minutes. "Like clockwork – just the way we had planned it," says Benedikt Weiler happily.

After that, it was only necessary to increase the air pressure in the tyres, then the team carefully wheeled the valuable classic onto the large crane cage, suspended on four ropes, that was docked onto the parapet of Legend 2. The specialists from the Scholpp company wore white gloves – which is part of the careful handling of this unique, historic car. Conservation issues have top priority every time a vehicle is moved.

Then followed the five-minute crane ride down to the atrium floor, as described above. An enclosed van was waiting in front of the museum to take the touring saloon to the Classic Centre in Fellbach, which is just seven kilometres away. At the beginning of 2021, the vehicle logistics specialists from Scholpp, together with curator Benedikt Weiler, will be back in action again to transport the touring saloon in the tried and tested manner back to its home location at the museum.

Terima kasih karena telah membaca berita tentang https://ift.tt/33pt0rG, jika berkenan silahkan baca berita lainnya di website kami.

Inaugurato a Mirafiori il progetto pilota Vehicle-to-Grid

Posted: 14 Sep 2020 06:56 AM PDT

Silahkan membaca berita terbaru tentang otomotif berjudul Inaugurato a Mirafiori il progetto pilota Vehicle-to-Grid di website Batlax Auto.


Si è svolta oggi – nella suggestiva sede dell'Heritage Hub all'interno del comprensorio di Mirafiori di FCA a Torino – la conferenza stampa internazionale per l'inaugurazione sul piazzale logistico del Drosso dell'impianto pilota Vehicle-to-Grid (V2G) che, quando sarà interamente completato, diventerà il più grande del genere al mondo.

Alla presenza del ministro dello Sviluppo Economico Stefano Patuanelli, dei rappresentanti delle Commissioni Parlamentari interessate ai temi della giornata, delle massime cariche della Regione Piemonte e della Città di Torino – oltre a numerosi altri ospiti istituzionali e giornalisti nazionali e internazionali – FCA, ENGIE Eps e Terna hanno presentato il progetto V2G descrivendone le sue caratteristiche e le modalità di funzionamento. L'impianto V2G di Mirafiori è un progetto "100% made in Italy". Da un lato è l'opportunità concreta per il sistema industriale italiano di assumere un ruolo da protagonista nello sviluppo del futuro della mobilità sostenibile. Dall'altro è il risultato del lavoro comune di tre aziende leader nei propri settori che, attraverso l'utilizzo di una tecnologia innovativa, iniziano a sperimentare una soluzione di ricarica bidirezionale che beneficia di un'aggregazione fisica in un unico punto di interconnessione con la rete elettrica, capace di interagire con altre risorse energetiche presenti in loco.

La tecnologia V2G consente ai veicoli di scambiare in modo intelligente energia con la rete, rendendoli una risorsa preziosa per il sistema elettrico nazionale gestito da Terna contribuendo alla realizzazione di un sistema più sostenibile e rappresentando un'opportunità per ottimizzare i costi di esercizio delle vetture a vantaggio degli automobilisti, nonché una concreta possibilità per contribuire a un sistema elettrico più sostenibile.

La tecnologia bidirezionale – che consente sia di caricare la vettura sia di restituire potenza alla rete – funzionerà in modo efficace quando auto e infrastruttura di ricarica parleranno un linguaggio comune, oggetto della sperimentazione avviata con l'inaugurazione dell'impianto.

Il V2G rappresenta dunque una importante opportunità ed è per questo motivo che FCA – insieme con i partner ENGIE Eps realizzatore tecnico dell'impianto e Terna gestore della rete elettrica nazionale ad alta e altissima tensione – si è impegnata in un progetto all'avanguardia, un esempio di vera innovazione.

La realizzazione dell'impianto in soli quattro mesi, nonostante il "lockdown" imposto dall'emergenza COVID-19, ha consentito di trasformare quello che è tipicamente solo un costo (la sosta dei veicoli in attesa di essere consegnati alla rete di vendita) in un beneficio che potrebbe in un futuro non troppo remoto essere sfruttato da chi gestisce una flotta di veicoli. Infatti, un numero (potenzialmente elevato) di mezzi parcheggiati per periodi lunghi in un unico luogo rappresenta l'opportunità per fornire servizi alla rete in maniera "aggregata".

La prima fase di costruzione dell'impianto ha previsto l'installazione di 32 colonnine V2G in grado di connettere 64 veicoli, con l'obiettivo di sperimentare la tecnologia e la gestione logistica del parcheggio. Entro la fine del 2021 il V2G del Drosso sarà esteso per consentire l'interconnessione fino a 700 veicoli elettrici, risultando l'infrastruttura più grande al mondo di questo tipo mai realizzata. La gestione della seconda fase sarà principalmente dettata da logiche di economicità: gli obiettivi saranno fornire servizi alla rete elettrica di Terna e garantire un risultato economico positivo per FCA ed ENGIE Eps.

A copertura del parcheggio destinato alle vetture collegate al V2G, ENGIE Italia è partner nella realizzazione di una maxi-pensilina composta da circa 12 mila pannelli fotovoltaici che andranno ad alimentare con energia elettrica "green" i locali di produzione e di logistica: un impianto che permetterà di produrre su base annua oltre 6.500 MWh di energia, risparmiando così all'ambiente ogni anno oltre 2.100 tonnellate di CO2. Si tratta quindi di un progetto che rappresenta un significativo contributo verso la decarbonizzazione in ambito industriale.


 


La conferenza stampa è stata suddivisa in due parti, la prima strutturata come un talk show durante il quale le tre aziende coinvolte hanno approfondito le motivazioni per cui hanno scelto di far parte di questo progetto.

Roberto Di Stefano (responsabile e-Mobility per la region EMEA di FCA) ha spiegato che "la tecnologia Vehicle-to-Grid rappresenta un'importante opportunità per ottimizzare i costi di esercizio delle vetture a vantaggio degli automobilisti, oltre a una concreta possibilità per contribuire alla sostenibilità della performance della rete elettrica. Tuttavia, serve un contesto normativo favorevole al V2G. Il Ministero dello Sviluppo Economico ha stabilito criteri e modalità per favorire la diffusione della tecnologia Vehicle-to-Grid in Italia, con lo scopo di agevolare la diffusione dei veicoli elettrici e l'incremento delle risorse di flessibilità di cui il sistema elettrico necessita, per consentire una adeguata integrazione delle fonti rinnovabili. Ora dovrà seguire un completo framework normativo, riferito alla giusta remunerazione dei servizi di stabilizzazione alla rete e a copertura dei costi aggiuntivi associati all'installazione dei dispositivi di connessione bidirezionali e dei sistemi di misura, ai fini dell'erogazione dei servizi ancillari".


 


Per Massimiliano Garri (direttore Innovazione e Soluzioni Digitali Terna) "Il progetto di mobilità elettrica V2G presentato oggi con FCA ed ENGIE Eps è il risultato di un virtuoso percorso condiviso di ricerca e sviluppo che rafforza il ruolo centrale di Terna come soggetto abilitatore della transizione energetica. Le e-car rappresentano una potenziale fonte di energia molto rilevante e una grande opportunità per contribuire a realizzare un sistema elettrico più sostenibile e decarbonizzato. L'interazione intelligente e bidirezionale tra auto e rete, inoltre, consente a Terna di poter disporre di maggiori risorse di flessibilità e servizi innovativi che, unite alle nostre competenze distintive, garantiscono una gestione del servizio sempre più affidabile ed efficiente".


 


Infine, Carlalberto Guglielminotti (amministratore delegato di ENGIE Eps) ha affermato che "nel 2030, prevedendo che anche solo il 5 per cento dei veicoli circolanti in Europa siano elettrici, gli EV diverranno la tecnologia dominante che rivoluzionerà la rete elettrica e deciderà ogni singolo equilibrio all'interno dei mercati dell'energia europei. ENGIE Eps, già pioniere e leader nel settore delle micro-reti e nello stoccaggio di energia, non poteva sottrarsi dal raccogliere la sfida di gestire questo enorme cambiamento nel mondo dell'energia, offrendo come di consueto una soluzione tecnologica innovativa. Ecco perché dal 2017 ENGIE Eps ha effettuato importanti investimenti in ricerca e sviluppo, insieme con FCA, per realizzare la tecnologia Vehicle-to-Grid, che oggi inauguriamo. Il V2G è infatti la soluzione che permetterà il più grande cambio di paradigma all'interno del sistema della mobilità elettrica e dei sistemi elettrici mondiali. Noi di ENGIE Eps siamo estremamente orgogliosi di aver permesso la sua realizzazione rendendo la transizione energetica, di per sé già inarrestabile, finalmente più veloce e più sostenibile".


 


La seconda parte dell'evento è stato invece dedicata agli approfondimenti tecnici e alle conclusioni di Pietro Gorlier (Chief Operating Officer della region EMEA di FCA) e del Ministro dello Sviluppo economico Stefano Patuanelli.

Pietro Gorlier ha affermato che "per FCA la mobilità sostenibile è un pilastro fondamentale su cui si basano tutte le nostre attività. Solo in Italia – anche con il lancio delle produzioni legate alla mobilità elettrica ed elettrificata – FCA sta investendo cinque miliardi di euro, che toccano tutti i nostri stabilimenti, di cui due per il comprensorio di Mirafiori. In questo contesto, oltre al V2G si inseriscono numerosi altri progetti, come i pannelli fotovoltaici della Solar Power Production Units: una superficie di 150 mila metri quadrati in grado di produrre 15 MW di elettricità e contribuendo così alla riduzione delle emissioni per oltre 5 mila tonnellate di CO2. O il Battery Hub che prevede l'assemblaggio di batterie con l'uso di tecnologie all'avanguardia.

È ora importante che si definiscano gli aspetti normativi, sui quali le istituzioni stanno lavorando, e che si lanci un piano nazionale per l'infrastruttura di ricarica pubblica e privata che supporti il crescente numero di veicoli elettrificati".


 


Con un videomessaggio registrato, ha voluto essere presente all'evento anche la commissaria europea all'Energia Kadri Simson, sottolineando che "i sistemi energetici europei beneficeranno in modo significativo della partecipazione dei veicoli elettrici in tutti i mercati dell'energia elettrica in qualità di fornitori di elettricità – direttamente o attraverso aggregatori. Ci permetterà di utilizzare più elettricità rinnovabile per una più consistente decarbonizzazione".


 


Nelle sue considerazioni conclusive, il ministro Stefano Patuanelli ha dichiarato che il Ministero dello Sviluppo Economico si confronta e dialoga costantemente con le parti coinvolte nella costruzione della mobilità del futuro nel nostro Paese, e ha assicurato il massimo impegno del suo dicastero nel costruire il quadro regolatorio e i relativi incentivi necessari a supportare lo sviluppo delle tecnologie abilitanti per la mobilità elettrica. Il V2G si configura come soluzione centrale per accrescere l'accessibilità a questa forma di mobilità. L'implementazione di questo progetto pone l'Italia in una posizione di leadership in Europa.


 


Infine, la giornata si è conclusa con l'inaugurazione dell'impianto da parte del ministro Patuanelli e del presidente FCA John Elkann, che hanno collegato una nuova Fiat 500e a una colonnina bidirezionale nell'impianto V2G sul piazzale logistico del Drosso a Mirafiori, Torino.

Terima kasih karena telah membaca berita tentang https://ift.tt/3kfRuKJ, jika berkenan silahkan baca berita lainnya di website kami.

Tutti in concessionaria per i primi SUV ibridi plug-in del marchio Jeep®

Posted: 14 Sep 2020 02:56 AM PDT

Silahkan membaca berita terbaru tentang otomotif berjudul Tutti in concessionaria per i primi SUV ibridi plug-in del marchio Jeep® di website Batlax Auto.


Grande successo del primo open weekend dedicato a Jeep® Renegade e Jeep Compass 4xe plug-in Hybrid.

La Rete dei dealer italiani ha ospitato, in totale sicurezza, un folto pubblico che ha potuto conoscere e provare su strada i SUV Made in Italy pionieri della rivoluzione "green" del marchio.

Oltre 1.500 i test drive effettuati a bordo delle nuove Jeep a tecnologia ibrida plug-in.

Sarà possibile apprezzare da vicino Jeep Renegade e Jeep Compass 4xe anche nei fine settimana del 19/20 e 26/27 settembre.

 


Il primo open weekend dedicato a Jeep® Renegade e Jeep Compass 4xe ha fatto registrare un grande afflusso negli showroom del marchio: tutti gli italiani hanno mostrato grande interesse per i modelli pionieri della rivoluzione "verde" del brand nella regione EMEA, i primi SUV Jeep ad adottare la tecnologia ibrida plug-in.

L'elettrificazione è un aspetto fondamentale del percorso evolutivo del marchio e rappresenta l'impegno a diventare leader anche nelle sofisticate tecnologie ecocompatibili, fermi restando i valori storici di avventura, autenticità, libertà e passione. Grazie alla tecnologia ibrida plug-in, infatti, i modelli Jeep 4xe plug-in Hybrid sono i SUV Jeep più performanti e divertenti da guidare di sempre, letteralmente capaci di "andare ovunque e di fare qualsiasi cosa", in ossequio al noto claim "Go Anywhere, Do Anything". Allo stesso tempo sono vetture ideali per la guida quotidiana in città, per merito della tecnologia ibrida plug-in che consente di viaggiare a zero emissioni e con un'autonomia di 50 km* in modalità full-electric.

A bordo di Jeep Renegade e Jeep Compass 4xe plug-in Hybrid, il divertimento diventa efficiente e la proverbiale capability off road Jeep esprime equilibrio tra piacere di guida e rispetto per l'ambiente: nessun compromesso, per soddisfare le esigenze dell'ampia fascia di consumatori che, con le loro scelte, stanno decretando il successo commerciale della gamma di SUV più premiata di sempre.


 


La gamma 4xe

Le nuove Jeep Renegade 4xe e Jeep Compass 4xe plug-in Hybrid prevedono una gamma composta da tre allestimenti – Limited, S e Trailhawk – tutti con configurazione a trazione integrale, nuovo cambio automatico a sei marce e, come descritto, due livelli di potenza complessiva: 190 o 240 CV. In più, solo su Compass, è presente anche l'allestimento Business. Numerose le opzioni di personalizzazione, con diverse colorazioni per gli esterni - fino a 18 diverse combinazioni tra monocolore o bicolore con tetto nero (disponibili in base al modello) sulla Renegade e 22 sulla Compass. Parallelamente alla nuova propulsione, poi, sono stati sviluppati specifici di tecnologia e sicurezza, nuove esclusive funzionalità dedicate alla guida elettrica, soluzioni di ricarica pubblica e domestica con easyWallbox.


 


Il piacere di guidare in totale sicurezza

Il pubblico che ha affollato le concessionarie ha potuto apprezzare i nuovi SUV plug-in Hybrid anche grazie ai numerosi test-drive, eseguiti in totale sicurezza: del resto, già dalla riapertura dello scorso 4 maggio, la Rete, insieme a tutto il Gruppo FCA, ha applicato un rigoroso protocollo di tutela e salute per i clienti e per i dipendenti in modo da affrontare i nuovi scenari di mercato con efficacia e in sicurezza. Il protocollo, ovviamente, non trascura le prove su strada e prevede igienizzazione e pulizia di ogni auto, e protezioni per volante, sedile del conducente, tappeti, leva del cambio e altre superfici di contatto.

Il primo weekend di lancio di Renegade e Compass 4xe ha confermato l'altissimo interesse che la nuova tecnologia ibrida plug-in sta riscuotendo sul mercato: oltre 1.500 i test drive effettuati tra sabato e domenica nella rete delle Concessionarie Jeep, grazie ai quali i tanti clienti hanno potuto apprezzare mano l'eccezionale dinamica di guida garantita dalla tecnologia ibrida plug-in.

Grazie al grandissimo successo di questo primo "porte aperte", le concessionarie Jeep hanno deciso di restare aperte tutto il mese di settembre, sabati e domeniche incluse, per permettere a tutti i potenziali clienti di conoscere e di provare su strada le nuove Jeep ibride.

In occasione del mese di lancio, Renegade e Compass 4xe vengono offerte rispettivamente a 249 Euro e 329 Euro** al mese, anticipo 5.000 Euro, con il finanziamento a 4 anni Jeep Flexi di FCA Bank, con cui il cliente potrà decidere quando iniziare a pagare le rate (a 1, 3 o 6 mesi).


 


 


*Secondo il ciclo WLTP – il valore specifico può variare a seconda della combinazione allestimento/versione.


** Renegade 4xe Plug-In Hybrid TAN 4,99%- TAEG 6,11%; Compass 4xe Plug-In Hybrid TAN 4,99% - TAEG 5,95%

Terima kasih karena telah membaca berita tentang https://ift.tt/3bUilZQ, jika berkenan silahkan baca berita lainnya di website kami.

Nuova Fiat Argo 2021

Posted: 14 Sep 2020 02:56 AM PDT

Silahkan membaca berita terbaru tentang otomotif berjudul Nuova Fiat Argo 2021 di website Batlax Auto.







Fiat rinnova la Argo per il mercato Sud Americano, introducendo il nuovo logo Fiat anche nella parte anteriore, con una nuova gamma colori e di allestimenti.

Ci sono anche nuovi cerchi in lega e gli allestimenti risultano più ricchi già dal basso della gamma.

Terima kasih karena telah membaca berita tentang https://ift.tt/3iFYjoo, jika berkenan silahkan baca berita lainnya di website kami.
Powered by Blogger.