Iklan

"Heritage Parts": ancora più ampia la linea di ricambi per vetture classiche

"Heritage Parts": ancora più ampia la linea di ricambi per vetture classiche


"Heritage Parts": ancora più ampia la linea di ricambi per vetture classiche

Posted: 19 Oct 2021 10:59 AM PDT

Silahkan membaca berita terbaru tentang otomotif berjudul "Heritage Parts": ancora più ampia la linea di ricambi per vetture classiche di website Batlax Auto.


Tra le iniziative più interessanti di Heritage vi è certamente "Heritage Parts", il progetto condiviso tra Heritage e Mopar® che propone a collezionisti e proprietari una selezione di ricambi originali per vetture d'epoca. Lanciato alla fine del 2019, il programma è partito con i paraurti anteriore e posteriore della Lancia Delta HF Integrale e della Lancia Delta HF Integrale Evoluzione, per poi proseguire con i paraurti anteriore e posteriore dell'Alfa Romeo 147 GTA, i lamierati ed un utile "car care set" con prodotti speciali per la cura delle auto storiche.

L'unicità della linea "Heritage Parts" risiede nel potersi avvalere di stampi e materiali originali, gelosamente custoditi all'interno del Gruppo, il che garantisce un'altissima qualità e il perfetto montaggio dei ricambi tanto da consentire alle vetture di poter circolare su strada nel pieno rispetto delle regole omologative.

Visto il successo dei primi prodotti commercializzati, lo scorso maggio "Heritage Parts" ha ampliato la sua offerta con sette lamierati specifici della Lancia Delta HF Integrale Evoluzione: cofano, parafanghi e rivestimenti delle portiere diventano così parte integrante del catalogo di ricambi ufficiali dedicati alle vetture classiche. I lamierati vengono realizzati attraverso uno stampo ricavato da un processo di "reverse engineering", ottimizzato grazie alla scansione dell'esemplare di Lancia Delta HF Integrale Evoluzione appartenente alla collezione storica di Heritage. Il materiale utilizzato è l'acciaio a basso tenore di carbonio: la stessa lega del componente originale, migliorata con l'aggiunta della zincatura.

Oltre alle parti di ricambio riprodotte, nel catalogo hanno fatto il loro ingresso anche numerosi componenti originali, disponibili in numero limitato e fino ad esaurimento scorte, destinati ai modelli Alfa Romeo GTV/Spider, GT, 147, 156, Brera e Fiat Coupé e Fiat Barchetta. In dettaglio si tratta di centraline elettroniche, volanti, strumentazione e ricambi di carrozzeria suddivisi tra paraurti, parafanghi, portiere, portelloni, cofani e sigle modello. Sono tutti ricambi fondamentali per salvaguardare il valore collezionistico ed economico di queste vetture youngtimer e, vista anche la disponibilità limitata, il loro acquisto può rivelarsi un prezioso investimento per il futuro.

I prodotti della linea "Heritage Parts" sono ordinabili presso la Rete Autorizzata Stellantis oppure on line sul Mopar® e-store.

Terima kasih karena telah membaca berita tentang https://ift.tt/3BYksrY, jika berkenan silahkan baca berita lainnya di website kami.

Tre giorni di emozioni Jeep® alla “Fiera Internazionale Fuoristrada”

Posted: 19 Oct 2021 08:59 AM PDT

Silahkan membaca berita terbaru tentang otomotif berjudul Tre giorni di emozioni Jeep® alla "Fiera Internazionale Fuoristrada" di website Batlax Auto.


Si è concluso l'importante evento italiano dedicato al fuoristrada: un folto pubblico ha potuto ammirare i SUV plug-in hybrid del brand Jeep®, provandone le doti stradali e off-road, ed effettuare test drive anche sul Truck Jeep®.

Il marchio ha partecipato con la gamma 4xe al completo per esprimere al meglio l'evoluzione del concetto stesso di capability aggiungendo sostenibilità, efficienza e ancora più sicurezza e divertimento di guida.

Il mercato italiano sta premiando il nuovo 4x4 secondo Jeep: Compass figura al primo posto del mercato Plug-In in Italia sia nel mese di settembre, sia nel totale annuo, e il marchio Jeep vanta la leadership nel progressivo annuo del mercato "alla spina", ossia quello che comprende Battery Electric Vehicle e Plug-In Hybrid.

 


Tre giorni in Versilia all'insegna della guida in fuoristrada, la gamma di SUV più premiata di sempre, oggi anche in versione plug-in hybrid con Jeep® Wrangler 4xe, Jeep® Compass 4xe e Jeep® Renegade 4xe disponibili per emozionanti test drive, lo scenografico Truck Jeep®: questi tra gli ingredienti che hanno sancito il successo della "Fiera Internazionale del Fuoristrada". La prima edizione della manifestazione è andata in scena dal 15 al 17 ottobre, richiamando oltre 32.000 spettatori tra professionisti del settore e appassionati dell'off road tra l'area Expo di Viareggio e l'area Experience di Massarosa, che ospitava il Truck Jeep.


 


Le emozioni del Truck Jeep® a Massarosa


Nel dettaglio, si tratta di un autoarticolato che diventa uno spazio espositivo Jeep di 1200 m2 dotato di due pareti led, una WallBox per ricaricare i SUV Jeep 4xe e soprattutto un ponte alto 9 metri e dotato di bascula con una pendenza di 45°. In questa configurazione è stato possibile, grazie agli istruttori Jeep, vivere le emozioni della guida off road e prove come il twist, apprezzando la proverbiale capability che contraddistingue il brand da 80 anni e che sta evolvendo oggi in un approccio sempre più green grazie alla tecnologia ibrida plug-in 4xe.


 


4xe: l'evoluzione del 4x4 secondo Jeep®


4xe è il sub brand di Jeep che identifica il nuovo 4x4 del marchio: esprime l'evoluzione del concetto stesso di capability aggiungendo sostenibilità, efficienza e ancora più sicurezza e divertimento di guida. La tecnologia ibrida plug-in 4xe equipaggia sia i SUV made in Italy Compass e Renegade, che hanno dato il via al percorso del brand verso la mobilità sostenibile con "emissioni zero" quando si guida in modalità elettrica insieme alla sicurezza all-terrain della trazione eAWD, sia Wrangler 4xe. L'icona del marchio può viaggiare a quattro ruote motrici in modalità 100% elettrica, con 380 CV di potenza massima combinata e una coppia massima di 637 Nm che garantisce nuovi livelli di performance off-road in totale sicurezza e conservando intatte le capacità "Trail Rated".

SUV autenticamente Jeep, dunque, ma capaci di garantire prestazioni off road e urbane a zero emissioni: una ricetta che il mercato italiano sta dimostrando di apprezzare. Compass è infatti al primo posto del mercato Plug-In in Italia sia nel mese di settembre, sia nel totale annuo, e il marchio Jeep vanta la leadership nel progressivo annuo del mercato "alla spina", ossia quello che comprende Battery Electric Vehicle e Plug-In Hybrid.

Terima kasih karena telah membaca berita tentang https://ift.tt/2Z8edU0, jika berkenan silahkan baca berita lainnya di website kami.

PEUGEOT e-TRAVELLER MASSIMA ESPRESSIONE DELLA GAMMA BEV DEL LEONE

Posted: 19 Oct 2021 04:59 AM PDT

Silahkan membaca berita terbaru tentang otomotif berjudul PEUGEOT e-TRAVELLER MASSIMA ESPRESSIONE DELLA GAMMA BEV DEL LEONE di website Batlax Auto.


L'impegno di PEUGEOT per un nuovo concetto di mobilità, più sostenibile e rispettoso dell'ambiente, si concretizza oggi attraverso motorizzazioni elettrificate disponibili sul 70% della propria gamma modelli, con l'obiettivo di raggiungere il 100% nel 2024.


Con PEUGEOT e-TRAVELLER, la Casa del Leone porta i vantaggi della propulsione 100% elettrica sui piani alti del mercato, grazie ad un grande monovolume che fa della versatilità e dell'abitabilità alcune delle sue caratteristiche più apprezzate da chi vuole viaggiare con la sua famiglia numerosa o per necessità professionali.


Sembrava una promessa molto lontana quella di una gamma fortemente elettrificata in tempi brevi, eppure già oggi PEUGEOT è in grado di offrire tanti modelli con alimentazioni full electric o plug-in hybrid, su circa il 70% dei modelli a listino. Una percentuale che salirà all'85% nel 2023, per diventare il 100% l'anno successivo.


L'elettrificazione si declina oggi dalla più compatta PEUGEOT 208, per salire al polivalente SUV 2008, il multispazio RIFTER, arrivando al grande e versatile monovolume TRAVELLER, ciascuno di essi già disponibile in una versione 100% elettrica. La batteria di trazione, che sui modelli ibridi plug-in consente di percorrere in modalità elettrica diverse decine di chilometri, è presente su Nuova PEUGEOT 308 HYBRID, sul SUV 3008 HYBRID (disponibile anche in versione con trazione integrale), per culminare con le 508 fastback e SW HYBRID. Queste ultime due disponibili anche in versione PEUGEOT SPORT ENGINEERED, emblema del nuovo concetto di Neo-Performance, all'insegna del teorema "alte prestazioni e tanta efficienza per basse emissioni" grazie alla lunga esperienza nelle competizioni di PEUGEOT SPORT.


In questo contesto dalla rapida evoluzione, il PEUGEOT e-TRAVELLER, 100% elettrico, si è ricavato un significativo spazio, proponendosi come moderno alleato della mobilità per gli spostamenti personali e professionali, dove spazio e versatilità sono elementi fondamentali. Affiancando le varianti endotermiche, mantiene la versatilità di queste ed anche la possibilità di esser scelto in 3 diverse lunghezze: Compact (4,61 metri), Standard (4,96) e Long (5,31) soddisfano esigenze e preferenze individuali, sempre con l'altezza del veicolo contenuta entro 1,90 metri, per consentire l'accesso ai parcheggi sotterranei.


Con possibilità di ospitare fino a 9 persone, PEUGEOT e-TRAVELLER è disponibile con due diverse capacità della batteria di trazione, permettendo 230 km di autonomia nel caso di quella da 50 kWh e 330 km con quella da 75 kWh. I dati sono certificati dal rigoroso ciclo di omologazione WLTP che misura l'uso reale su strada del veicolo e si adattano in funzione del DRIVE MODE selezionato. L'autonomia massima può infatti risultare favorita in modalità ECO, dove la potenza del veicolo viene contenuta in 60 kW (82 CV) mentre la coppia è comunque pari a 190 Nm, disponibili istantaneamente, esaltando quindi la guida. All'opposto, la modalità POWER porta la potenza a 100 kW (136 CV) e la coppia raggiunge un valore di 260 Nm, dimostrandosi perfetta per ottimizzare le prestazioni in presenza di un carico composto da numerose persone ed i loro bagagli. Nell'uso quotidiano, la modalità NORMAL conferisce invece 80 kW (109 CV) di potenza e 210 Nm di coppia, perfetti per affrontare un utilizzo standard del veicolo. Un ulteriore contributo all'estensione dell'autonomia proviene dal freno motore con cui vengono esaudite specifiche logiche di ricarica della batteria di trazione. Su e-TRAVELLER sono presenti due modalità di recupero dell'energia in frenata e decelerazione: in D simula le sensazioni di un motore endodermico automatico, mentre in B è in grado di enfatizzare tanto la decelerazione quanto il recupero di energia.


Al centro della plancia, dallo schermo tattile si accede allo specifico menu "Electric", per visualizzare differenti informazioni che riguardano la guida elettrica di e-TRAVELLER: "Flusso" mostra la sequenza di energia in tempo reale, mentre "Statistiche" visualizza i dati relativi al consumo in funzione del tempo trascorso. Dallo stesso schermo è possibile anche programmare una ricarica a distanza, oppure il pre-condizionamento termico dell'abitacolo con il veicolo collegato a una rete di ricarica. Il pre-condizionamento è un elemento che accresce fortemente il confort di bordo ed è possibile ottenere una temperatura ottimale di circa 21°C ancora prima di salire a bordo, garantendo un esclusivo benessere che i passeggeri apprezzeranno subito, senza però attingere all'energia della batteria (e quindi alla sua autonomia), ma sfruttando la corrente erogata dalla colonnina. Il confort termico è ulteriormente esaltato dalla presenza di un sistema a pompa di calore da 5 kW e dalla disponibilità dei sedili riscaldabili.


La regolazione termica è anche una prerogativa della batteria di trazione di PEUGEOT e-TRAVELLER, grazie alla circolazione di liquido che permette di mantenere stabile la temperatura della batteria, permettendo la ricarica rapida da colonnine da 100 kW in corrente continua. In questo modo l'80% della carica viene raggiunto in soli 30 minuti per la batteria da 50 kWh, oppure 45 minuti per la batteria da 75 kWh. Nel caso di colonnina a corrente alternata, grazie alla disponibilità del caricabatteria integrato (opzionale) da 11 kW, tali valori sono comunque contenuti in 5 e 7 ore circa, rispettivamente.


La disponibilità di due tipi di caricabatteria a bordo permette di soddisfare differenti utilizzi: di serie è presente un caricatore monofase da 7,4 kW, mentre in opzione è possibile ottenere un caricatore trifase da 11 kW.


Esperto nel trasporto di persone nel massimo comfort e con grande versatilità, PEUGEOT e-TRAVELLER esprime perfettamente il concetto di "Power of Choice" del Marchio del Leone, dimostrandone l'impegno nel perseguire l'obiettivo di una mobilità sempre più sostenibile.

Terima kasih karena telah membaca berita tentang https://ift.tt/3jcuvlB, jika berkenan silahkan baca berita lainnya di website kami.

INEDITA ESPERIENZA SENSORIALE CON NUOVA DS 4

Posted: 19 Oct 2021 04:59 AM PDT

Silahkan membaca berita terbaru tentang otomotif berjudul INEDITA ESPERIENZA SENSORIALE CON NUOVA DS 4 di website Batlax Auto.

Con Nuova DS 4 si apre un originale capitolo nella dimensione del viaggio, grazie alle differenti percezioni sensoriali che si traducono in emozioni.

Tecnologia e stile uniti nell'offrire appaganti sensazioni, pronte a gratificare e sorprendere, seguendo l'esclusivo linguaggio DS Automobiles.

 


La natura ci ha dotato di più sensi, per permetterci di esplorare quanto ci circonda. Un modo efficace per ottenere una prospettiva che si sovrappone a quella immediatamente visiva e che consente di catalizzare l'attenzione sulle differenti caratteristiche di ciò che abbiamo di fronte. Con questa premessa, Nuova DS 4 apre un inedito percorso esperienziale in grado di aggiungere valore alla dimensione del viaggio.


 


VISTA


Il primo senso che puntualmente utilizziamo è la vista: confronta con il panorama automobilistico il design carismatico di Nuova DS 4 e la sua silhouette che passa dalla berlina di DS 4 e DS 4 Performance Line al SUV Coupé di DS 4 CROSS. La possibilità di scegliere tra l'anima elegante, quella sportiva oppure avventurosa di DS 4 aggiunge, infatti ulteriore valore al suo distintivo design. Anche nell'abitacolo il confronto è spiazzante, grazie alle innovative soluzioni che riguardano la climatizzazione DS AIR e la presenza di differenti schermi.


Vista significa anche sicurezza e nel caso di DS 4 l'accento posto sulle luci è significativo. Lo testimoniano il sistema DS MATRIX LED VISION con i suoi 150 LED anteriori e 160 LED posteriori, oppure l'efficienza di DS NIGHT VISION, con cui una telecamera a infrarossi identifica pedoni e animali davanti la vettura a distanze comprese tra 15 e 200 metri. La guida diventa più facile anche grazie al DS EXTENDED HEAD-UP DISPLAY, in grado di proiettare sul parabrezza le informazioni essenziali per la guida.


 


UDITO


È il secondo senso usato dall'uomo e con NUOVA DS 4 ha duplice valenza, poiché i vetri laterali sono stratificati per un eccellente isolamento acustico fornito rigorosamente di serie. Allo stesso tempo, guidando la versione E-TENSE in modalità Electric, il silenzio raggiunge una nuova dimensione permettendo fino a 50 km di autonomia.


Esperienza che può essere arricchita con il suono ad alta fedeltà del sistema HI-FI FOCAL ELECTRA da 690 Watt di potenza, composto da un amplificatore a 16 canali e 14 altoparlanti. Progettato ispirandosi a un auditorium, questo sistema offre un'eccezionale qualità del suono.


 


OLFATTO


La percezione degli odori in una vettura deve fare i conti con tutto ciò che avviene all'esterno del veicolo stesso. Con questa consapevolezza, NUOVA DS 4 affronta il delicato tema della qualità dell'aria con DS CLEAN CABIN, sistema che valuta l'inquinamento interno con un sensore per l'anidride carbonica e un sensore per il particolato. Mediante un filtro l'abitacolo viene purificato in pochi minuti, riportando l'indice di qualità dell'aria alla posizione ottimale.


A questo punto, se avete scelto per gli interni la pelle BASALT, PALOMA PEBBLE GRAY oppure la preziosa NAPPA CRIOLLO, l'olfatto registrerà le inebrianti sensazioni trasmesse da questi pregiati pellami, che specifici allestimenti portano anche sulla plancia.


 


TATTO


Il profumo della pelle probabilmente invoglia a toccare con mano i pregiati materiali, per quella lussuosa esperienza d'uso che la selleria richiama grazie alla lavorazione a braccialetto di orologio e le preziose cuciture point-perle, mentre le geometrie dei differenti tasti di selezione sono un invito a sfiorare i comandi, posizionati in maniera ergonomica ed innovativa sulle portiere.


I materiali con cui NUOVA DS 4 è realizzata sono anche un'esortazione alla sostenibilità, come dimostrano il 95% della componentistica in materiale recuperabile, l'85% riciclabile, e la presenza di 28 kg di plastica riciclata utilizzata in 50 differenti equipaggiamenti.


 


La somma dei 4 differenti sensi converge infine nel più autentico piacere del viaggio, che sintetizza l'esperienza a bordo di NUOVA DS 4, nuova frontiera del leggendario savoir-faire DS AUTOMOBILES.

Terima kasih karena telah membaca berita tentang https://ift.tt/3piGbHw, jika berkenan silahkan baca berita lainnya di website kami.

Heritage di Stellantis partecipa ad “Auto e Moto d’Epoca 2021”

Posted: 19 Oct 2021 02:59 AM PDT

Silahkan membaca berita terbaru tentang otomotif berjudul Heritage di Stellantis partecipa ad "Auto e Moto d'Epoca 2021" di website Batlax Auto.


Al via la più importante manifestazione italiana del settore dove appassionati e collezionisti possono rivivere il passato del mondo dei motori ed ammirare le ultime novità delle Case automobilistiche più blasonate.

Protagonista l'ente Heritage di Stellantis nato nel 2015 con il compito primario di recuperare, tutelare e valorizzare l'immenso patrimonio storico dei marchi Abarth, Alfa Romeo, Fiat e Lancia.

Presentato per la prima volta ad un salone il modello di stile della Abarth 1000 Sport Prototipo, concepita nel 2009 come erede diretta dell'iconica Fiat Abarth 1000 SP del '66, la preferita dai piloti privati dell'epoca.

"Ritorno al futuro" con il prototipo Fiat X1/23 del '74, la prima city-car elettrica della storia, e l'inedita Nuova (500) RED presentata lo scorso mese sul tetto del Lingotto a Torino. A unirle 50 anni di sperimentazione di Fiat nel campo delle auto elettriche per una mobilità urbana innovativa e sostenibile.

Riflettori puntati su tre vetture storiche – Alfa Romeo Giulietta Spider Veloce del 1960, Fiat-Abarth 850 TC del 1964 e Lancia Delta HF Integrale Evoluzione del 1991 – riportate all'antico splendore dagli esperti delle Officine Classiche, l'atelier di Restauro e Certificazione del dipartimento Heritage.  

Completa l'esposizione l'esclusiva Abarth 595 Competizione con cui si celebra il 60esimo anniversario della sigla TC (Turismo Competizione) che proprio la Fiat-Abarth 850 TC portò al debutto nel 1961.

Sullo stand i visitatori potranno anche ammirare una selezione di prodotti della linea "Heritage Parts", il progetto condiviso tra Heritage e Mopar® che propone una selezione di ricambi originali per vetture d'epoca: in particolare, saranno esposti i paraurti ed i lamierati disponibili per la Lancia Delta HF Integrale Evoluzione.

 


Dal 21 al 24 ottobre si svolge, presso la Fiera di Padova, l'edizione 2021 di "Auto e Moto d'epoca", il più importante appuntamento in Italia per gli amanti dell'automobilismo storico, che vanta un'area espositiva di 115mila metri quadrati, oltre 5.000 vetture d'epoca e più di 1600 espositori. Inoltre, il salone veneto si conferma il più grande mercato europeo di vendita di auto e moto d'epoca, di ricambi originali e di automobilia da collezione.

Tra i protagonisti dell'evento vi è l'ente Heritage di Stellantis che, dal 2015, ha il compito primario di recuperare, tutelare e valorizzare l'immenso patrimonio storico dei marchi Alfa Romeo, Fiat, Lancia e Abarth, con particolare riguardo al parco vetture storiche di proprietà dell'azienda costituito da oltre 600 unità. E proprio dalla sua preziosa collezione provengono tre dei cinque esemplari storici esposti: il prototipo Fiat X1/23, la prima city-car elettrica della storia; il modello di stile dell'Abarth 1000 SP, interpretazione contemporanea dell'iconica Sport Prototipo del '66; e la Fiat-Abarth 850 TC, la prima Abarth contrassegnata dalla sigla "Turismo Competizione".

Grande curiosità suscita l'esposizione ravvicinata tra il prototipo Fiat X1/23 del 1974 e la Nuova (500) RED, l'iconica 500, elettrica e solo elettrica, nata dalla collaborazione tra Fiat e (RED) per diffondere il messaggio condiviso di cura per l'ambiente, per il pianeta e per le persone, e presentata poche settimane fa con un esclusivo evento sul tetto del Lingotto a Torino. Il suggestivo accostamento di questi due esemplari, entrambi con livrea rossa, rappresenta un autentico "ritorno al futuro" poiché rievoca cinquant'anni di sperimentazione di Fiat nel campo delle vetture elettriche pensate appositamente per la mobilità urbana. Del resto, da sempre Fiat è in prima fila, a livello mondiale, nella ricerca di soluzioni innovative e sostenibili.

Sotto i riflettori anche altre due vetture storiche di collezionisti privati – una Lancia Delta HF Integrale Evoluzione del 1991 e un'Alfa Romeo Giulietta Spider Veloce del 1960 – che, al pari della succitata Fiat-Abarth 850 TC, sono state oggetto di un meticoloso restauro effettuato dagli esperti delle Officine Classiche, l'atelier di Restauro e Certificazione di Heritage di Stellantis. Gli interventi hanno interessato le vetture nella loro totalità, dalla carrozzeria agli interni, dalla meccanica alla strumentazioni, e sono stati effettuati sfruttando le sinergie con numerosi Enti tecnici dello stabilimento di Mirafiori.

Accanto alla Delta Integrale, poi, i visitatori del salone potranno ammirare i paraurti ed una selezione di lamierati riprodotti appositamente per questo iconico modello Lancia nell'ambito di "Heritage Parts", il progetto condiviso tra Heritage e Mopar® che propone una selezione di ricambi originali per vetture d'epoca. I pezzi di ricambio, fondamentali per salvaguardare il valore collezionistico ed economico delle auto storiche, possono essere acquistati presso la rete di vendita ufficiale e anche online, sul Mopar® e-store.

Infine, completa l'esposizione l'esclusiva Abarth 595 Competizione con cui si celebra il 60esimo anniversario della sigla TC, che proprio la Fiat-Abarth 850 portò al debutto nel 1961. Oggi le stesse denominazioni storiche - Turismo e Competizione - contraddistinguono le due versioni della nuova Abarth 595, l'icona dello Scorpione che incarna perfettamente le due anime del marchio: stile e performance.


 


Abarth 1000 SP (2009), un nome che fa ancora battere il cuore agli appassionati dello Scorpione


Considerata a giusto titolo una pietra miliare nella storia agonistica dell'Abarth, per stile, prestazioni e vittorie conquistate, l'Abarth 1000 Sport Prototipo del 1966 è una spider leggera e potente, costruita in pochi esemplari, che fece incetta di vittorie in tutta Europa contribuendo a diffondere la fama del marchio.

Una vettura leggendaria, dunque, che ha continuato a ispirare i designer del Centro Stile Fiat e Abarth tanto che nel 2009 viene concepita la sua erede e nel 2021, a 55 anni esatti dal debutto dello storico modello, il progetto viene rielaborato e perfezionato, dando vita all'Abarth 1000 SP, una reinterpretazione contemporanea dell'iconica Sport Prototipo degli anni Sessanta, ovvero un'auto sportiva di taglia media, dalla silhouette accattivante e dalle linee essenziali.

La presentazione di questa vettura ha generato molto interesse, spingendo l'Azienda a valutarne la produzione in piccolissima serie e a raccogliere proprio ad "Auto e Moto d'Epoca" le manifestazioni di interesse all'acquisto. Nella fiera patavina i visitatori potranno ammirare per la prima volta il modello di stile della 1000 SP contemporanea, realizzato nel 2009 in piena coerenza con il design della vettura originale per garantire la continuità tra la sportiva degli anni Sessanta e la concept car del nuovo millennio. In particolare, vengono rispettati tre principi di design, fondamentali già nella progenitrice. Innanzitutto la leggerezza, nelle forme, nei volumi e ovviamente anche nel peso. Il secondo principio è quello dell'aerodinamica: le moderne tecnologie di progettazione hanno permesso di coniugare le iconiche linee della 1000 SP con un coefficiente aerodinamico all'altezza di una sportiva dei tempi moderni. Infine l'ergonomia, finalizzata a migliorare l'esperienza d'uso, assicurando l'ottimizzazione del controllo del mezzo e un'agile guidabilità.

Inoltre, nell'Abarth 1000 SP riecheggiano linee ed elementi estetici che contraddistinguevano la sportiva degli anni Sessanta. Il corpo vettura sinuoso, con le superfici morbide dei parafanghi che evidenziano la posizione delle ruote, riprende lo schema della spider a motore centrale.

Le geometrie del posteriore della Abarth 1000 SP sottolineano un'armonia perfetta tra i gruppi ottici e gli scarichi. La livrea è rigorosamente rossa e su tutto il corpo vettura compaiono le caratteristiche prese d'aria, dal cofano anteriore fino agli slot di raffreddamento su quello posteriore. Anche la fanaleria rispetta lo schema minimalista della 1000 SP storica, con proiettori puntiformi sul muso e una sola coppia di fanali rotondi a sottolineare la notevole larghezza dell'auto dalla vista posteriore. L'Abarth 1000 SP mantiene quindi un'identità del tutto simile all'antesignana. Merito dell'attento lavoro di attualizzazione della Abarth 1000 SP storica che non ha lasciato spazio a compromessi.


 


Il prototipo Fiat X1/23 (1974), la prima city-car elettrica della storia


Presentata al Salone di Torino del 1972 come progetto di studio di una vettura per città, la X1/23 è stata messa a punto come prototipo dotato di propulsore elettrico e batteria al piombo nel 1974, anticipando di quasi quarant'anni il boom delle automobili elettriche. Dal punto di vita formale si presenta esternamente con sbalzi minimi e un singolare profilo arcuato che ingloba la cabina di guida. Un robusto elemento di sezione tubolare incornicia i proiettori e corre lungo le fiancate con funzione di paracolpi.

Lunga 2,642 m, larga 1,510 m e alta 1,340 m, la piccola city car compatta a due posti ha un disegno essenziale anche negli interni – studiati secondo criteri ergonomici e privi di parti potenzialmente contundenti – dove spiccano il caratteristico volante mono-razza, il quadro strumenti che riunisce tutti i comandi principali del veicolo e un'ampia mensola sotto il parabrezza; i sedili sono realizzati con un guscio in materiale sintetico.

Concepita come una gabbia indeformabile, la scocca del prototipo prevede porte irrobustite per assorbire eventuali impatti laterali e ampie superfici vetrate in modo da garantire visibilità in tutte le direzioni. Poiché i vetri sono fissi, l'aerazione sfrutta un impianto di condizionamento. 

Il prototipo Fiat X1/23 è equipaggiato con un piccolo motore da 13,5 CV - il cui compito è quello di muovere le ruote anteriori – che viene alimentato da batterie al nichel-zinco installate al posteriore. La velocità massima è di poco superiore ai 70 Km/h e l'autonomia è di 50 Km con una ricarica delle batterie.


 


Fiat-Abarth 850 TC (1964), alle origini del mito dello Scorpione


Quest'anno si celebra il 60esimo anniversario della Fiat-Abarth 850 TC, la prima vettura dello Scorpione contrassegnata dalla sigla "Turismo Competizione" e una delle creazioni più famose di Carlo Abarth che, nel 1961, trasformò una tranquilla vettura di famiglia in una maneggevole, leggera e scattante auto da corsa che vinse numerose competizioni europee.

Erano gli anni del boom economico, e l'Italia veniva "motorizzata" da Fiat con le 500 e le 600. Da entrambe Carlo Abarth riesce a ricavare delle maneggevoli auto prestazionali che strapazzano le concorrenti nei circuiti europei contribuendo a creare il mito dello Scorpione. Nel febbraio del 1961 il fondatore del marchio produce una delle più fortunate trasformazioni della sua carriera: la Fiat-Abarth 850 TC.

Partendo dalla Fiat 600 D, dotata di un quattro cilindri in linea di 767 cm3 e portandone l'alesaggio a 62,5 e la corsa a 69 mm, ne incrementa la cilindrata fino a 847 cm3. Coi nuovi pistoni il rapporto di compressione sale a 9,2:1 e, grazie all'adozione di un nuovo asse a camme più spinto, un carburatore Solex da 32, un nuovo filtro dell'aria, un diverso albero motore e uno scarico adeguato all'impiego sportivo, il motore raggiunge i 52 cavalli a 5800 giri/minuto. La vettura così trasformata raggiunge i 140 km/h, e si rende necessario intervenire sull'impianto frenante nel quale i dischi prendono il posto dei tamburi alle ruote anteriori. Inoltre, ben presto le 600 elaborate da Abarth cambiano aspetto: sotto - e poi al posto - del paraurti anteriore compaiono i radiatori dell'olio e per raffreddare ulteriormente il motore sempre più potente il cofano posteriore viene mantenuto in posizione sollevata grazie a delle staffe, prefigurazione di quello che diventerà lo spoiler posteriore, altra firma del vulcanico Abarth.

I successi in pista non tardano ad arrivare, in particolare nelle gare di durata che mettono in risalto le prestazioni dell'850 TC e delle sue ulteriori evoluzioni, come le 1000 fino alla Radiale, ma anche l'affidabilità del sapiente lavoro svolto dall'Abarth. Oltre che per il palmares sportivo, l'Abarth 850 TC si fece apprezzare anche per l'eleganza degli interni dove trovò posto il cruscotto della Jaeger e il volante a tre razze in alluminio.

Dal punto di vista industriale, la realizzazione della 850 TC fu resa possibile grazie all'accordo con Fiat che prevedeva la produzione di alcuni esemplari di 600 D destinati espressamente alle officine Abarth di corso Marche a Torino, dove venivano elaborati.

In particolare l'esemplare esposto sullo stand è stato prodotto nell'aprile del 1964 e si caratterizza per una storia particolare. L'auto è infatti appartenuta alla Guardia di Finanza, che la utilizzava come vettura "civetta" impiegata nel servizio di prevenzione e repressione del contrabbando. La vettura è stata acquisita da Heritage nelle condizioni di "barn find" ed ha quindi avuto bisogno di un lungo e laborioso restauro, che è stato eseguito presso le Officine Classiche interessando carrozzeria, meccanica, interni e strumentazione. Proprio per valorizzare al massimo le attività di ripristino eseguite, la 850 TC viene esposta allo stadio di "work in progress", mostrando anche parti normalmente nascoste alla vista dove sono state eseguite lavorazioni significative.


 


Le rinnovate Officine Classiche, dove rinascono leggendari esemplari d'epoca


Alla fine del 2020 sono state inaugurate le nuove Officine Classiche, l'atelier di Restauro e Certificazione di Heritage dove si eseguono alcuni dei servizi più apprezzati dagli appassionati di auto storiche.

Ampliate e completamente rinnovate nell'aspetto esteriore e nella disposizione degli spazi, le Officine Classiche sono un indiscusso fiore all'occhiello dell'ente italiano di Stellantis e sono parte integrante di una piattaforma ben più ampia che propone servizi e attività divulgative, sportive e culturali ideate e coordinate da Heritage nel suo Hub di Torino, l'innovativa sede sorta nel 2019 all'interno dello storico comprensorio industriale di Mirafiori.

Torniamo alle rinnovate Officine Classiche. Attive dal 2015 nell'ex Officina 83 di Mirafiori, in via Plava a Torino, oggi occupano una superficie di circa 6.000 metri quadrati – rispetto ai 900 originari – e sono attrezzate con 12 ponti sollevatori, macchinari utensili specifici e una linea di finitura accuratissima che include una cabina dedicata alla verniciatura di singoli elementi. La definizione dei flussi interni di officina e la selezione delle attrezzature è avvenuta in collaborazione con gli specialisti di Mopar®.

Qui si eseguono tutte le attività di riparazione, restauro e certificazione delle auto storiche di Alfa Romeo, Fiat, Lancia e Abarth, sia quelle dei privati sia quelle della preziosa collezione di Heritage. In totale, dal 2015 ad oggi, sono state effettuate decine di restauri e rilasciate circa 500 certificazioni a proprietari di vetture residenti in tutto il mondo: dal Giappone agli USA, dal Costa Rica alla Thailandia, fino all'isola di Antigua.

L'accuratezza e la fedeltà degli interventi sono garantite dall'utilizzo dei dati di produzione e dei disegni tecnici originali di ogni modello, custoditi negli archivi aziendali, oltre che dalla grande esperienza del team di specialisti di FCA Heritage. Infatti, lo stesso team che si prende cura della collezione storica aziendale è a disposizione dei clienti privati, con servizi che vanno dalla semplice manutenzione al restauro completo: dalla diagnosi al ripristino degli esterni, dalla riparazione dei singoli componenti meccanici ed estetici fino al collaudo finale. Inoltre, nelle Officine Classiche si svolgono anche le attività legate alla "Certificazione di Autenticità". Dopo aver analizzato in dettaglio i particolari della vettura storica in esame ed averne verificato i dati di produzione e le specifiche tecniche presso gli archivi aziendali, Heritage attesta l'autenticità dell'auto d'epoca, evidenziandone il valore. Per ottenere la certificazione, ogni auto passa attraverso un rigoroso processo di controllo e valutazione, effettuato dal team di esperti interni, che verifica l'autenticità della vettura e dei suoi componenti, e il funzionamento delle principali parti meccaniche. La Certificazione di Autenticità è disponibile per le auto classiche dei marchi Alfa Romeo, Fiat, Lancia e Abarth e – qualora il cliente lo preferisse – l'attività di analisi dell'auto può essere eseguita anche a domicilio o presso gli Heritage Point situati presso i Motor Village di Amburgo, Arese, Francoforte, Palermo e Roma.


 


"Heritage Parts": ancora più ampia la linea di ricambi per vetture classiche


Tra le iniziative più interessanti di Heritage vi è certamente "Heritage Parts", il progetto condiviso tra Heritage e Mopar® che propone a collezionisti e proprietari una selezione di ricambi originali per vetture d'epoca. Lanciato alla fine del 2019, il programma è partito con i paraurti anteriore e posteriore della Lancia Delta HF Integrale e della Lancia Delta HF Integrale Evoluzione, per poi proseguire con i paraurti anteriore e posteriore dell'Alfa Romeo 147 GTA, i lamierati ed un utile "car care set" con prodotti speciali per la cura delle auto storiche.

L'unicità della linea "Heritage Parts" risiede nel potersi avvalere di stampi e materiali originali, gelosamente custoditi all'interno del Gruppo, il che garantisce un'altissima qualità e il perfetto montaggio dei ricambi tanto da consentire alle vetture di poter circolare su strada nel pieno rispetto delle regole omologative.

Visto il successo dei primi prodotti commercializzati, lo scorso maggio "Heritage Parts" ha ampliato la sua offerta con sette lamierati specifici della Lancia Delta HF Integrale Evoluzione: cofano, parafanghi e rivestimenti delle portiere diventano così parte integrante del catalogo di ricambi ufficiali dedicati alle vetture classiche. I lamierati vengono realizzati attraverso uno stampo ricavato da un processo di "reverse engineering", ottimizzato grazie alla scansione dell'esemplare di Lancia Delta HF Integrale Evoluzione appartenente alla collezione storica di Heritage. Il materiale utilizzato è l'acciaio a basso tenore di carbonio: la stessa lega del componente originale, migliorata con l'aggiunta della zincatura.

Oltre alle parti di ricambio riprodotte, nel catalogo hanno fatto il loro ingresso anche numerosi componenti originali, disponibili in numero limitato e fino ad esaurimento scorte, destinati ai modelli Alfa Romeo GTV/Spider, GT, 147, 156, Brera e Fiat Coupé e Fiat Barchetta. In dettaglio si tratta di centraline elettroniche, volanti, strumentazione e ricambi di carrozzeria suddivisi tra paraurti, parafanghi, portiere, portelloni, cofani e sigle modello. Sono tutti ricambi fondamentali per salvaguardare il valore collezionistico ed economico di queste vetture youngtimer e, vista anche la disponibilità limitata, il loro acquisto può rivelarsi un prezioso investimento per il futuro.

I prodotti della linea "Heritage Parts" sono ordinabili presso la Rete Autorizzata Stellantis oppure on line sul Mopar® e-store.

Terima kasih karena telah membaca berita tentang https://ift.tt/3vqId9A, jika berkenan silahkan baca berita lainnya di website kami.

NUOVO CITROËN Ë-JUMPER ELETTRICO ORDINABILE IN ITALIA

Posted: 19 Oct 2021 02:59 AM PDT

Silahkan membaca berita terbaru tentang otomotif berjudul NUOVO CITROËN Ë-JUMPER ELETTRICO ORDINABILE IN ITALIA di website Batlax Auto.

01 - I VANTAGGI DEL 100% ELETTRICO PER I PROFESSIONISTI


Nuovo Citroën ë-Jumper Elettrico riesce a coniugare tutte le qualità delle versioni termiche con i vantaggi del motore elettrico. Consente una grande libertà di utilizzo con un'autonomia fino a 224 km e la possibilità di ricaricare l'80% della batteria in 1 ora.


Dal 2019 tutti i nuovi modelli lanciati da Citroën sono disponibili in versione 100% elettrica o ibrida plug-in con l'obiettivo che l'intera gamma sia elettrificata entro il 2025. Dal 2021, il 100% della gamma Citroën dei Veicoli Commerciali e dei relativi derivati per il trasporto di persone è già offerto in versione 100% elettrica. In un contesto di crescente urbanizzazione, l'accesso ai centri urbani e alle loro zone a emissioni zero diventa una sfida fondamentale per i professionisti.


 


NUOVO CITROËN Ë-JUMPER ELETTRICO: VEICOLO COMMERCIALE A ZERO EMISSIONI


• 2 livelli di autonomia a scelta rendono Nuovo Citroën ë-Jumper Elettrico tra i più performanti del segmento.


117 km* (ciclo WLTP) - disponibile sui modelli FURGONE 35 HEAVY L1H1, L2H2 - Batteria agli ioni di litio da 37 kWh.

224 km* (ciclo WLTP) - disponibile su tutti gli altri modelli della versione FURGONE, su tutti i modelli della versione AUTOTELAIO e su entrambi modelli della versione PIANALATO - Batteria agli ioni di Litio da 70 kWh.

*dati provvisori, in fase di omologazione


La batteria di trazione, assemblata dal nostro partner BEDEO, è garantita 8 anni o 160.000 km per il 70% della capacità di ricarica.


• Soluzioni di ricarica


Ricarica rapida privata o pubblica con Wall Box a ricarica rapida (da 7,4 a 22 kW) con cavo Modo 3 Tipo 2 (fornito con il veicolo),

Ricarica rapida da una stazione di ricarica pubblica fino a 50 kW con cavo di tipo 4 già integrato nel terminale: permette di caricare l'80% delle 2 batterie in 1 ora.

Citroën ë-Jumper viene fornito con cavo di ricarica di serie da 8m Modo 3 Tipo 2, con On Board Charger da 22 kW.

 Guidare in modalità ë-comfort:


- Zero vibrazioni, zero rumore


- Piacere di guida, fluidità di marcia in modalità elettrica grazie alla coppia immediatamente disponibile


 


• Guida:


Nuovo Citroën ë-Jumper Elettrico è dotato di un riduttore monorapporto che non solo facilita la guida, ma ottimizza anche l'efficienza del motore elettrico e quindi ne aumenta l'autonomia.


Inoltre, Nuovo Citroën ë-Jumper Elettrico è dotato di un sistema che consente di recuperare energia durante le fasi di frenata o decelerazione del veicolo. Quindi l'energia viene recuperata sia quando si rilascia l'acceleratore sia quando si preme il pedale del freno.


- Potenza massima motore / coppia massima: 100 kW (136 cv) / 260 Nm.


- Velocità massima di 100 km/h (con pacco batteria da 37 kWh) e 90 km/h regolamentare (con pacco batteria da 70 kWh).


- 3 posizioni di marcia: D (Drive), N (Neutral) e R (Retromarcia).


- Libertà di accesso alle zone ZTL.


- Costi di utilizzo ridotti.


 


ELEMENTI DISTINTIVI DELLA VERSIONE ELETTRICA


ALL'ESTERNO


La versione elettrica si distingue per il portellino di ricarica posto sul parafango anteriore sinistro a portata di mano del conducente come nella versione termica. Il logo "ë" appare sul frontale di Nuovo Citroën ë-Jumper Elettrico, sulla porta posteriore destra e sui parafanghi anteriori.


A BORDO


Informazioni specifiche sulla funzionalità in modalità elettrica vengono visualizzate sul display del cruscotto, consentendo al conducente di vedere subito:


- Il livello di carica della batteria in percentuale,


- La marcia del veicolo inserita: Drive, Neutral, Retromarcia,


- Il livello di utilizzo effettivo (A), tensione (V) della batteria,


- L'indicatore "Go green", che viene visualizzato all'accensione per segnalare che il veicolo è partito bene.


 


02 – NUOVO CITROËN Ë-JUMPER ELETTRICO: TUTTE LE QUALITÀ DI JUMPER ORA IN MODALITÀ 100% ELETTRICA


Nuovo Citroën ë-Jumper Elettrico, offre tutte le caratteristiche della versione termica in termini di design, dimensioni, volume e carico utile. La versione elettrica di questo furgone, garantisce un'autonomia sufficiente per la maggior parte degli spostamenti, un comfort di guida senza precedenti, l'accesso alle zone soggette a traffico limitato. Aumenta il comfort grazie alla sua fluidità di guida e alla silenziosità e l'assenza di emissioni di CO2 contribuisce a ridurre l'inquinamento ambientale. La nuova gamma si basa su quella di Jumper e offre dotazioni adatte per i professionisti.


 


Ë-JUMPER: UN PARTNER SU MISURA E ATTREZZATO PER I PROFESSIONISTI


• Best In Class - 4 tonnellate disponibile in versione elettrica


- Furgone,  


- Telaio Cabinato


- Pianalato


• Scelta delle versioni


- 4 lunghezze: L1 (4,963 m - 37 kWh), L2 (5,413 m - 37 kWh),


L3 (5,998 m - 70 kWh), L4 (6,363 m - 70 kWh),


- 1 larghezza utile Best In Class con 1,87 m tra i passaruota


- 3 passi: 3 m (L1), 3,450 m (L2) e 4,035 m (L3 e L4),


- 3 altezze: 2,254 m (H1), 2,522 (H2), 2,760 m (H3),


• Volume utile:


Il volume utile di Nuovo Citroën ë-Jumper Elettrico è identico a quello della versione termica. Con 17 m3, è il migliore della sua categoria.


L1H1: 8 m3 / L2H2: 11,5 m3 / L3H2: 13 m3 / L4H2: 15 m3 / L4H3: 17 m3.


• Carico utile:


Il carico utile fino a 1.245 kg (nella versione Furgone 40 HEAVY L3H2) si posiziona al centro delle esigenze in questo segmento.


  Dotazioni


Nuovo Citroën ë-Jumper Elettrico offre 8 sistemi di assistenza per una guida sicura e serena:


Active Safety Brake (in opzione)

Telecamera di retromarcia

Riconoscimento dei cartelli stradali

Limitatore di velocità (90 km/h, di serie solo su Heavy)

Sistema di sorveglianza dell'angolo morto e segnalazione di allerta sul traffico posteriore dei veicoli in arrivo a sinistra e a destra entro un raggio di 50 m (Rear Trafic Alert)

Rilevatore bassa pressione pneumatici

Avviso di superamento involontario della linea di carreggiata

Accensione automatica dei fari

Ulteriori sistemi di sicurezza sono presenti su Nuovo Citroën ë-Jumper Elettrico come airbag lato passeggero e laterale, chiusura centralizzata (di serie), tergicristalli automatici anteriori, sensori di parcheggio posteriori e fari diurni a LED (in opzione).


 


IN SINTESI: IL MEGLIO DI NUOVO CITROËN Ë-JUMPER ELETTRICO


Best in Class: un'ampia gamma accessibile su tutte le versioni, comprese quelle dedicate agli allestimenti

Autonomia fino a 224 km con pacco batteria da 70 kWh

Best in Class: Una larghezza utile di 1,870 m tra i passaruota

Best in Class con la versione da 4 tonnellate

Un carico utile fino a 1.245 kg

Un volume utile identico a quello della versione termica fino a 17 m3 (L4H), al miglior livello sul mercato

Spazio di carico ottimizzato: le porte posteriori a battente si aprono a 90° o 180°; Apertura 270° opzionale

Un touch screen da 5" per accedere alle funzioni del sistema audio compatibile con MP3 e Bluetooth, della navigazione e della telecamera di retromarcia

Comfort di vita a bordo per una maggiore serenità con:

13 pratici vani portaoggetti tra cui il ripiano sotto al padiglione (capucine) da 22 litri di serie su tutte le versioni 40 HEAVY, cassetto porta oggetti centrale e tavoletta porta documenti.

Terima kasih karena telah membaca berita tentang https://ift.tt/30vvo2e, jika berkenan silahkan baca berita lainnya di website kami.

Abitacoli Opel a prova d’inverno

Posted: 19 Oct 2021 02:59 AM PDT

Silahkan membaca berita terbaru tentang otomotif berjudul Abitacoli Opel a prova d'inverno di website Batlax Auto.


La matrice tedesca di Opel certifica l'attenzione al comfort in presenza delle basse temperature invernali

Come consuetudine, Opel propone anche per le vetture più compatte una specifica dotazione, al pari di modelli di categoria superiore

I modelli Opel elettrici e ibridi plug-in offrono di serie la pre-climatizzazione per un confort di livello superiore.

Il Centro Sviluppo Opel a Rüsselsheim, nei pressi di Francoforte e nel cuore della Germania, ha indotto i tecnici tedeschi a curare particolarmente bene gli aspetti dei propri prodotti legati alle condizioni meteorologiche invernali.


Uno sviluppo che i modelli 100% elettrici Opel Corsa-e, Mokka-e, Zafira e-Life oppure gli ibridi plug-in Opel Grandland Hybrid, Grandland Hybrid4 e la novità Nuova Opel Astra Hybrid portano oggi a un nuovo livello.


La presenza della batteria di trazione permette infatti a questi modelli di impostare e trovare la temperatura ideale nell'abitacolo ancora prima di salire a bordo.


Non è necessario che il veicolo sia collegato all'alimentazione: è sufficiente che la batteria di trazione sia carica per impostare in anticipo la temperatura dell'abitacolo, direttamente da smartphone grazie all'app MyOpel. Se il precondizionamento della vettura Opel viene effettuato con il collegamento all'alimentazione elettrica della batteria attivo si preserva la carica ai fini dell'autonomia.


Dalla stessa app è possibile programmare gli orari, con eventuale ripetizione quotidiana seguendo lo schema dei propri impegni giornalieri. Un bel vantaggio, che porta il benessere di bordo ad un nuovo livello, regalando subito il buonumore al pensiero di entrare in un abitacolo dalla accogliente temperatura.


Il confort invernale sui modelli Opel si esprime anche attraverso i sedili anteriori riscaldabili, disponibili in opzione su tutti i modelli in gamma. Ad iniziare da Opel Corsa, che con un costo di 250 euro risponde all'impegno della Casa del Fulmine nel rendere accessibili dotazioni di alto livello. I modelli successivi in gamma aggiungono ai sedili anche la possibilità di avere il volante riscaldato. Su nuova Opel Astra e Opel Insignia sono disponibili anche i sedili posteriori riscaldati.


Il SUV Opel Crossland, la nuova Opel Astra e l'Opel Combo Life offrono anche il parabrezza riscaldabile: addio alla brina mattutina che costringe a noiose operazioni di scongelamento. Sottili filamenti inseriti nel parabrezza si riscaldano, favorendo anche il benessere di bordo grazie al calore che proviene dal parabrezza. Questa opzione raggiunge lo sbrinamento completo in circa 3 minuti, in presenza di temperatura esterna pari a -10°.

Terima kasih karena telah membaca berita tentang https://ift.tt/3AWv35p, jika berkenan silahkan baca berita lainnya di website kami.

Stellantis e TheF Charging annunciano una partnership per creare un nuovo network di ricarica pubblico in Europa

Posted: 19 Oct 2021 02:59 AM PDT

Silahkan membaca berita terbaru tentang otomotif berjudul Stellantis e TheF Charging annunciano una partnership per creare un nuovo network di ricarica pubblico in Europa di website Batlax Auto.


L'accordo ha l'obiettivo di realizzare in Europa un network di ricarica pubblico accessibile a tutti i veicoli elettrici e che riservi condizioni esclusive per i clienti Stellantis
A partire dal 2021 e fino al 2025 le due società collaboreranno nello sviluppo del network di ricarica, principalmente di tipo quick, in oltre 15.000 sedi in Europa e in due milioni di posti auto
Clienti, proprietari e gestori delle località selezionate verranno coinvolti attivamente per definire soluzioni di ricarica su misura per ogni tipologia di sede e clientela
 

Partnership tecnologica e commerciale

Stellantis (tramite la società FCA Italy S.p.A. e il coordinamento della Business Unit e-Mobility) e TheF Charging annunciano la firma di una partnership per la realizzazione in Europa di un network di ricarica pubblico accessibile a tutti i veicoli elettrici e che riservi condizioni esclusive per i clienti Stellantis.

 

Obiettivo: realizzare un vasto network europeo

L'autonomia e la ricarica pubblica sono fattori cruciali per favorire la transizione ad una mobilità più sostenibile attraverso l'adozione su larga scala dei veicoli BEV e PHEV, in linea con il pacchetto "Fit for 55" presentato dalla Commissione Europea lo scorso 14 luglio 2021, i cui obiettivi sono, tra gli altri, ottenere il 100% di auto a zero emissioni immatricolate a partire dal 2035 e installare punti di ricarica pubblici ad intervalli regolari.

Con l'intento di realizzare un vasto network europeo che favorisca la mobilità elettrica ed elettrificata, e con una grande attenzione all'ottimizzazione dell'esperienza utente, le due società hanno quindi identificato in tutta Europa oltre 1.000 proprietari o gestori di località in grado di soddisfare le principali necessità di ricarica dei clienti: strutture in centro città, strutture dedicate ai bisogni primari (ospedali, scuole) e ai trasporti (aeroporti, stazioni ferroviarie, porti), al tempo libero (shopping, centri sportivi, hotel, ristoranti) e alla grande distribuzione, per un totale di oltre 15.000 sedi in Europa e due milioni di posti auto. Tali località saranno parte del network di ricarica che Stellantis e TheF Charging svilupperanno e promuoveranno in collaborazione almeno fino al 2025. L'inaugurazione del network avverrà entro il 2021 con l'installazione delle prime stazioni di ricarica quick in Italia, quindi la rete si espanderà in tutta Europa.

Nel contesto dell'accordo di cooperazione, Stellantis e TheF Charging perseguono inoltre l'obiettivo di realizzare un network di ricarica che offra energia "carbon free", con l'ambizione di estendere questo approccio all'intera catena del valore.

 

Complementare al progetto Atlante

La collaborazione con TheF Charging si inserisce nella strategia più ampia del gruppo Stellantis, annunciata durante l'EV Day lo scorso 8 luglio, volta a favorire e semplificare l'e-mobility ovunque nel mondo grazie ad una gamma completa di soluzioni di ricarica per veicoli elettrificati dedicata a clienti privati, aziende e flotte. L'accordo tra Stellantis e TheF Charging si presenta, nello specifico, come complementare al progetto Atlante. Atlante nasce grazie alla collaborazione di Stellantis con il partner NHOA, finalizzata a realizzare nel Sud Europa la più grande rete di ricarica FAST.

A tal proposito, la partnership tra Stellantis e TheF Charging coinvolgerà anche, come potenziale fornitore di soluzioni hardware, Free2Move eSolutions, la joint venture tra Stellantis e NHOA dedicata all'offerta di prodotti e servizi per l'e-mobility.

 

Aggiornamento continuo dei servizi

L'accordo tra Stellantis e TheF Charging prevede inoltre che le due società cooperino costantemente all'aggiornamento dei servizi offerti all'interno del network di ricarica, mettendo a fattor comune il know-how che permetterà di definire soluzioni di ricarica e servizi energetici personalizzati sulla base del business caratteristico del gestore di ciascuna località.

 

Ecosistema

Nello sviluppo di questi servizi, Stellantis e TheF Charging coinvolgeranno attivamente i clienti, i proprietari ed i gestori delle località selezionate, per definire soluzioni su misura per ogni tipologia di sede e clientela. L'obiettivo è quello di creare un ampio ecosistema a livello europeo che garantisca, sempre, la soddisfazione dei clienti con un'esperienza di ricarica semplice e intuitiva.

"Stellantis sta lavorando alla creazione di collaborazioni strategiche per favorire la diffusione della e-mobility, sfruttando non solo le competenze interne ma anche le specializzazioni dei partner, per accelerare l'introduzione sul mercato di nuove tecnologie al passo con i tempi" afferma Anne-Lise Richard, Responsabile della Business Unit e-Mobility Global di Stellantis. "La partnership tra Stellantis e TheF Charging si inserisce in questo contesto con un chiaro obiettivo: garantire la presenza di colonnine in località strategiche europee ed offrire la migliore esperienza di ricarica possibile nel tempo".

 "La partnership con Stellantis dà ulteriore impulso alla realizzazione del nostro network di ricarica in Europa" spiega Federico Fea, Amministratore Delegato di TheF Charging. "Questa collaborazione tecnologica e commerciale permetterà, infatti, di generare benefici lungo l'intera catena del valore: dai nostri clienti, siano essi guidatori di un veicolo Stellantis o meno, che potranno usufruire di servizi innovativi ed in linea con le specifiche esigenze del singolo, ai proprietari delle location che ospiteranno il nostro network, i quali potranno contare su una maggiore affluenza di clientela ad alto valore aggiunto e su un rapporto di partenariato d'eccellenza, basato su trasparenza, personalizzazione dei servizi e collaborazione".
Terima kasih karena telah membaca berita tentang https://ift.tt/3n1KbcG, jika berkenan silahkan baca berita lainnya di website kami.

0 Comments