Iklan

Carlos García vince sulle strade di casa nell’ultimo round dell’Abarth Rally Cup al Rally Islas Canarias

Carlos García vince sulle strade di casa nell’ultimo round dell’Abarth Rally Cup al Rally Islas Canarias


Carlos García vince sulle strade di casa nell’ultimo round dell’Abarth Rally Cup al Rally Islas Canarias

Posted: 22 Nov 2021 07:59 AM PST

Silahkan membaca berita terbaru tentang otomotif berjudul Carlos García vince sulle strade di casa nell'ultimo round dell'Abarth Rally Cup al Rally Islas Canarias di website Batlax Auto.


Sulle strade delle isole iberiche il pilota di casa si impone nell'Abarth Rally Cup ed è secondo in ERC2.

Dariusz Poloński sul podio ERC2 nell'europeo FIA ERC

 


La terza stagione dell'Abarth Rally Cup al fianco del FIA European Rally Championship (FIA ERC) si chiude con la prima vittoria nella serie riservata alle Abarth 124 rally di Carlos García, navigato da Nazer Ghuneim. L'equipaggio iberico, sulla vettura preparata da Escudería La Palma Isla Bonita, dopo il successo sfiorato nel 2019, sempre sulle strade di casa, si è imposto tra le vetture dello Scorpione nella quarantacinquesima edizione del Rally Islas Canarias, ultimo round della serie continentale FIA ERC. García ha anche conquistato il secondo gradino del podio nella classifica ERC2 a soli 24 secondi dalla vittoria dopo 197,27 km di prove speciali. 


 


Non è riuscita, invece, l'impresa di centrare 6 vittorie su 6 rally disputati a Dariusz Poloński e Lukasz Sitek che, con la Abarth 124 rally di Rallytechnology, si sono dovuti accontentare del secondo posto nell'ultimo atto della stagione. Un problema di natura elettronica nel corso della seconda prova speciale ha messo subito fuori dai giochi il polacco che, però, ha potuto riprendere la sua gara nella giornata di sabato con 80 minuti di ritardo rispetto all'equipaggio spagnolo. Poloński ha portato, comunque, a termine la gara recuperando diverso terreno nel corso delle prove speciali in programma sull'isola di Gran Canaria. Il campione 2021, grazie ad una stagione di altissimo livello, ha conquistato il podio in ERC2, anche grazie al ritiro del suo diretto rivale, fino a quel momento al comando della classifica. Al termine del Rally Islas Canarias ha dichiarato: "Nonostante i problemi che non ci hanno permesso di giocarcela fino in fondo in questo ultimo rally della stagione, siamo molto soddisfatti di quanto abbiamo ottenuto. Abbiamo dato il massimo e siamo riusciti a conquistare il podio in ERC2, nonostante ci fossero avversari molto agguerriti a cui vanno i nostri complimenti. Sono contento del titolo conquistato nell'Abarth Rally Cup con una vettura che, da diversi anni, ci regala grandi soddisfazioni" 


 


Classifica Abarth Rally Cup: 1. Dariusz Polonski (POL, Rallytechnology) 143; 2. Roberto Gobbin (ITA, Evo Motorsport) 51; 3. Martin Rada (CZE, Agrotec Abarth) 36; 4. Carlos García (ESP, Escuderia La Palma Isla Bonita) 25.

Terima kasih karena telah membaca berita tentang https://ift.tt/3cEFXmq, jika berkenan silahkan baca berita lainnya di website kami.

Arriva la Black Friday Week di FCA Bank e Leasys dedicata alla mobilità sostenibile

Posted: 22 Nov 2021 05:59 AM PST

Silahkan membaca berita terbaru tentang otomotif berjudul Arriva la Black Friday Week di FCA Bank e Leasys dedicata alla mobilità sostenibile di website Batlax Auto.


Con l'atteso "Black Friday" alle porte, FCA Bank e la sua controllata Leasys danno oggi il via alla nuova campagna "Black Week for a Better Planet": un'intera settimana di promozioni che vedrà protagoniste la mobilità sostenibile e l'attenzione all'ambiente. Attive fino al 29 novembre, giorno del Cyber Monday, in Italia e in altri 9 Paesi europei (Belgio, Danimarca, Francia, Germania, Paesi Bassi, Polonia, Portogallo, Regno Unito e Spagna), le offerte vanno a integrare le iniziative messe già in atto dalle società del Gruppo FCA Bank per favorire la transizione all'elettrico.


 


Ne sono un esempio il lancio di prodotti e servizi, da parte di Leasys, che consentono di provare i modelli di nuova motorizzazione a condizioni economiche vantaggiose, senza i vincoli legati all'acquisto, così come il supporto ai clienti nella scelta di veicoli elettrici tramite le formule di noleggio a lungo termine, pensate per consentire un uso dell'auto scelta in un'ottica di peace of mind.


 


Protagonista dell'offerta di FCA Bank è la Carta di Credito, disponibile nella versione del proprio brand auto preferito, con una promozione esclusiva per il mercato italiano attiva fino al 30 novembre. Chi farà richiesta della Carta, potrà beneficiare della quota annuale gratuita per sempre: basterà utilizzarla per i propri acquisti e spendere almeno 1.500€ all'anno per vedersi riconosciuta la gratuità della quota. La Carta FCA Bank permette inoltre di diventare membri del Club FCA Bank, dove trovare sconti esclusivi e offerte per sostenere le nuove forme di mobilità sostenibile: tra queste, tariffe vantaggiose sia sul noleggio a breve termine, con il 15% di sconto sul canone e il dimezzamento del deposito cauzionale, sia sul car sharing elettrico di LeasysGO!, la cui quota d'iscrizione sarà gratuita.


 


Al centro delle promozioni di Leasys dedicate alla mobilità ci sono due offerte dedicate a Noleggio Chiaro, la formula di noleggio a lungo termine che consente di conoscere da subito il prezzo di acquisto dell'auto a fine contratto: con la prima, è possibile guidare una Jeep Compass 1.3 T4 PHEV 190cv Longitude 4xe a 369€ al mese (e anticipo di 4.990€; canone e anticipo sono IVA inclusa); con la seconda, una Peugeot 3008 Hybrid 225 e-EAT8 Allure Pack a 499€ al mese (con un anticipo di 3.990€; canone e anticipo sono IVA inclusa).


 


A queste si aggiunge un'offerta sul noleggio a breve termine, relativa al nuovo brand e-CarCloud, che include tutte le soluzioni di abbonamento CarCloud elettrificate: durante la campagna, chi è interessato ad abbonarsi alla Nuova Fiat 500 elettrica, potrà godere di uno sconto del 30% sul costo del voucher Amazon di iscrizione al servizio.

Terima kasih karena telah membaca berita tentang https://ift.tt/3HULLXF, jika berkenan silahkan baca berita lainnya di website kami.

La fabbrica Opel di Rüsselsheim, da sempre all'avanguardia nella produzione automobilistica

Posted: 22 Nov 2021 05:59 AM PST

Silahkan membaca berita terbaru tentang otomotif berjudul La fabbrica Opel di Rüsselsheim, da sempre all'avanguardia nella produzione automobilistica di website Batlax Auto.


Rüsselsheim sul Meno, a pochi chilometri da Francoforte, è uno dei principali centri mondiali di produzione automobilistica. Qui da oltre un secolo ha sede il principale impianto produttivo Opel che in questo periodo è stato ovviamente oggetto di una lunga serie di importanti ammodernamenti l'ultimo dei quali - considerando solo quelli più rilevanti - risale esattamente a venti anni fa nel 2001 e richiesto un investimento complessivo 1,5 miliardi di Marchi.


Opel iniziò a costruire automobili nel 1899 con la leggendaria Patentmotorwagen System-Lutzmann. Quando, nel 1909, presentò il modello 4/8 HP, la famosa "automobile del dottore", Opel compì un primo passo verso la realizzazione di modelli dal prezzo accessibile destinati a un maggior numero di persone. Nel 1913 la Opel iniziò a costruire automobili da competizione utilizzando una tecnologia all'epoca d'avanguardia: il motore 4 cilindri di 4.000 cc aveva 4 valvole per cilindro azionate da un asse a camme in testa.


La prima catena di montaggio dell'industria tedesca


Nel 1924 la Casa tedesca installò a Rüsselsheim la prima catena di montaggio dell'industria automobilistica tedesca. Al tempo stesso, con un investimento di un milione di Marchi, l'azienda aggiornò tutti i macchinari e importò dagli Stati Uniti le attrezzature più moderne. La prima automobile a uscire da quella catena di montaggio fu un altro modello destinato a fare storia: si trattava infatti della 4/12 HP che la gente ribattezzò "Laubfrosch" per via della sua caratteristica colorazione verde. A partire dal 1926 tutti i settori produttivi furono collegati alla catena dal montaggio che dall'anno seguente fu in grado di sfornare una "Laubfrosch" ogni quattro minuti e mezzo.


La successiva pietra miliare risale al 1935 quando Opel presentò la prima automobile prodotta in serie dotata di scocca portante. Maggiore leggerezza, prestazioni più brillanti a parità di motore, consumi più contenuti e maggiore sicurezza erano i vantaggi derivanti da questa soluzione. Dal punto di vista produttivo c'era un'altra importantissima novità, destinata a trovare grande diffusione nell'industria automobilistica: il cosiddetto "matrimonio" della carrozzeria e del motore. Assali preassemblati e motori non venivano più appoggiati sul telaio nudo, bensì sollevati dal basso all'interno della scocca. La Opel costruì elevatori appositamente per quest'uso.


Innovazione, automazione e razionalizzazione


Nel 1950 venne ultimata la ricostruzione post-bellica dello stabilimento di Rüsselsheim. In quattro anni Opel investì complessivamente 300 milioni di Marchi, una somma immensa per quell'epoca. Innovative apparecchiature elettroniche, pneumatiche e di precisione, nonché una serie di strumenti di prova, permisero all'azienda di ottenere tolleranze costruttive che allora erano considerate molto strette. L'installazione di un nuovo trasportatore interno fece aumentare ulteriormente la capacità produttiva che, con oltre 167.000 unità nel dicembre 1954, registrò un incremento di circa il 60% da un anno all'altro.


Con la posa della prima pietra della fabbrica K40, nel maggio 1954, Opel avviò quello che allora era considerato il più grande progetto di nuova costruzione industriale della Repubblica Federale Tedesca. I nuovi edifici ospitavano non solo il reparto presse, ma anche quello dell'assemblaggio finale. Le linee di produzione, lunghe complessivamente 28 chilometri, furono avviate il 13 agosto 1956 e occupavano una superficie di 286.000 metri quadri. La produzione raggiunse i mille veicoli al giorno.


Un ulteriore salto innovativo si ebbe, nel 1981, con l'apertura del nuovo reparto verniciatura. Gigantesco - misurava 400 metri in lunghezza, 80 in larghezza e 32 in altezza - dava una nuova impronta allo stabilimento. Le vere novità erano però al suo interno. Opel era il primo costruttore di automobili del mondo che utilizzava vernici ecocompatibili a base di acqua nella sua produzione in serie, dapprima per la mano di fondo e quindi anche per quelle successive. Sistemi elettronici furono utilizzati per gestire l'intero processo e tenere sotto controllo la qualità. Robot presero il posto degli uomini ovunque non si potessero escludere danni per la salute.


Oltre all'impiego dei robot su larga scala, alla fine degli Anni '80 l'impianto di Rüsselsheim vide concretizzarsi un'altra nuova tendenza: con la produzione modulare Opel introdusse infatti le prime parvenze del lavoro di gruppo. Nelle cosiddette "isole di montaggio", lontano dalla catena vera e propria, il personale metteva insieme sottogruppi come le portiere. Il lavoro divenne di gran lunga più interessante che lungo la catena di montaggio poiché le operazioni manuali, prima svolte singolarmente, erano ora effettuate all'interno di gruppi di lavoro. Lo stabilimento di Rüsselsheim anticipò pertanto un nuovo metodo di lavoro che nel giro di pochissimi anni fu largamente adottato dalle Case automobilistiche.


La nuova fabbrica di Rüsselsheim


Rüsselsheim è la sede ideale per costruire una delle fabbriche di automobili più moderne del mondo. Oltre a poter contare sull'enorme patrimonio di conoscenze e di esperienze degli ingegneri del Centro Internazionale di Ricerche Tecniche Opel che si occupano della produzione, questo stabilimento presenta molti altri importanti vantaggi. L'infrastruttura è ottima ed è stata migliorata con la costruzione di una nuova centrale elettrica. Il reparto presse rappresenta lo stato dell'arte nel suo genere ed è uno dei più efficienti al mondo. 

Terima kasih karena telah membaca berita tentang https://ift.tt/3cE9tIZ, jika berkenan silahkan baca berita lainnya di website kami.

I campioni del Derthona Basket scelgono Jeep®

Posted: 22 Nov 2021 03:59 AM PST

Silahkan membaca berita terbaru tentang otomotif berjudul I campioni del Derthona Basket scelgono Jeep® di website Batlax Auto.


Jeep® Renegade 4xe è il SUV che la formazione tortonese, impegnata nel massimo campionato di pallacanestro, ha scelto in modo autonomo di utilizzare per i propri giocatori: energia ibrida e tutta libertà di muoversi su ogni terreno.

Una notizia di grande orgoglio per Jeep e una conferma del successo del SUV più venduto in Italia nel suo segmento (B SUV) nel progressivo annuo (gennaio-ottobre) secondo i dati UNRAE.

​​


Tra le tante ragioni del successo commerciale di Jeep® Renegade, il primo SUV Jeep Made in Italy, un design inconfondibilmente Jeep, che racchiude i tratti più iconici del brand e garantisce agli utilizzatori evidenti vantaggi funzionali: praticità, utilizzo razionale degli spazi e una volumetria interna eccezionale, in rapporto alle dimensioni esterne. Il SUV ideale, dunque, per ospitare i campioni del Derthona Basket, di cui il gruppo Gavio detiene il pacchetto di maggioranza, impegnati quest'anno nel campionato di Serie A maschile: la società ha scelto Renegade attraverso Horizon, il primo Mobility Hub in Italia, in grado di fornire un'esperienza premium, attraverso una consulenza completa sul prodotto insieme ad un servizio personalizzato in base alle singole esigenze con un approccio taylor made e una customer experience che copre tutto il processo "sino all'ultimo miglio".


 


Il commento di Alessandro Grosso, Country Manager Jeep® Italy: "Jeep Renegade si conferma un modello fondamentale per il percorso del brand Jeep verso una mobilità sempre più sostenibile. Assicura massimo comfort e totale sicurezza, in qualunque condizione ambientale, e il plug-in hybrid 4xe garantisce zero emissioni in città, 50 km di autonomia in elettrico e la stessa capacità off-road di sempre, quella che ha reso famosa Jeep nel mondo. Non a caso il mercato – sia business, sia tra i clienti privati – sta premiando il nostro SUV Made in Italy: Renegade è primo nel suo segmento in Italia tra i B SUV e il marchio Jeep è sempre il brand numero uno tra i LEV nel progressivo annuo. Questa scelta dei campioni del Derthona Basket è per noi un ulteriore motivo di grande orgoglio".


 


Il commento di Luca Cantoni, CEO di Horizon Automotive: "Siamo orgogliosi di questa partnership con il Gruppo Gavio. Riconosce il nostro ruolo di innovatori del noleggio a lungo termine con un'attenzione esclusiva verso i clienti in cerca di soluzioni su misura. Dopo l'innovativo servizio Drive it Easy, che mette a disposizione dei clienti un vero e proprio assistente personale, che si occupa di tutte le necessità legate all'auto, il primo Mobility Hub d'Italia compie un ulteriore passo in avanti verso la sostenibilità e la tecnologia. È significativa la nostra crescita come punto di riferimento sul territorio nazionale. Horizon Automotive porta nella realtà l'unione tra fisico e digitale concretizzando il concetto di 'Phygital'. Un modo innovativo di parlare al cliente, di ottimizzarne le necessità e seguirlo in ogni passo".


 


Il commento di Ferencz Bartocci, CEO di Bertram Derthona Basket: ʺSiamo molto orgogliosi di questa collaborazione con Jeep, da cui emerge il concetto di squadra e di uniforme che ci accomuna. Il fatto che tutti i nostri giocatori stranieri guidino un SUV Jeep è un po' come indossare la divisa del Derthona Basket, quindi lo spirito di squadra viene rafforzato dalla divisa e dalla vettura che ci accompagna in questo primo, splendido, viaggio in Serie A. Speriamo che questa collaborazione si rafforzi nel tempo, in quanto crediamo molto nelle partnership che stipuliamo. Avere sancito l'accordo all'interno del cantiere della Cittadella dello Sport è un segnale di come il Derthona Basket voglia crescere con i giusti passi e tempi e anche con la qualità di partner come Jeep che danno affidabilità e condividono gli stessi ideali di performanceʺ.


 


Jeep® Renegade: un successo Made in Italy


Poco più di un anno fa, il SUV prodotto in oltre 1.000.000 di esemplari ha abbracciato la transizione energetica con la versione 4xe dotata di tecnologia ibrida plug-in: un tassello fondamentale nel percorso evolutivo di Jeep che, attraverso l'elettrificazione della gamma, ambisce alla leadership anche nelle sofisticate tecnologie sostenibili, fermi restando i valori storici di avventura, autenticità, libertà e passione.


 


Jeep Renegade 4xe combina un motore turbo a benzina da 1,3 litri con un motore elettrico situato sull'assale posteriore e alimentato da una batteria da 11,4 kWh ricaricabile durante la marcia o mediante una presa di corrente esterna: a casa, attraverso una presa domestica, utilizzando l'efficiente ed esclusiva easyWallbox oppure l'avanzata Connected Wallbox, o da un punto di ricarica pubblica. Da solo, l'efficiente propulsore turbo da 1,3 litri eroga due livelli di potenza, 130 CV e 180 CV a cui si aggiungono 60 CV prodotti dal motore elettrico per un totale di 190 CV o 240 CV.


 


In termini di coppia, il motore elettrico produce 250 Nm e il motore termico 270 Nm. Grazie alla combinazione tra il propulsore a combustione interna e il motore elettrico, Renegade 4xe assicura prestazioni e un piacere di guida straordinari: l'accelerazione da 0 a 100 km/h avviene in circa 7,5 secondi e la velocità massima è pari a 130 km/h in modalità elettrica e fino a 200 km/h in modalità ibrida. La risposta pronta e l'erogazione fluida garantiscono il massimo piacere di guida, e l'elevata coppia motrice assicurata dal motore elettrico si può regolare con estrema precisione nelle fasi di spunto e nella guida off road più impegnativa, quando è necessario un rapporto di trasmissione molto ridotto.


 


La famiglia 4xe: Renegade, Compass e Wrangler


Grazie alla tecnologia ibrida plug-in, i modelli Jeep 4xe sono i SUV Jeep più performanti e divertenti da guidare di sempre, letteralmente capaci di "andare ovunque e di fare qualsiasi cosa", in ossequio al noto claim "Go Anywhere, Do Anything". Allo stesso tempo sono vetture ideali per la guida quotidiana in città, per merito della tecnologia ibrida plug-in che consente di viaggiare a zero emissioni di CO2 e con un'autonomia urbana di circa 50 km in modalità full-electric. Nello specifico, a bordo di Jeep Renegade, dunque, il divertimento diventa efficiente e la proverbiale capability off road Jeep esprime equilibrio tra piacere di guida e una maggiore attenzione per l'ambiente.

Terima kasih karena telah membaca berita tentang https://ift.tt/3FCBkpz, jika berkenan silahkan baca berita lainnya di website kami.

0 Comments